Salva banche, Abi: “andate dai carabinieri e fate esposto”

10 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Parla direttamente ai risparmiatori che hanno perso i risparmi di una vita in seguito al salvataggio in extremis delle 4 banche ad un passo dal default, Banca Marche, Etruria, Carife e Carichieti  il numero uno dell’Abi, Antonio Patuelli.

“Niente panico. Se uno ritiene di essere stato leso nei suoi diritti si deve rivolgere alla magistratura. Anzi, vada alla stazione dei carabinieri più vicina a casa e presenti un esposto”.

Una dichiarazione quella di Patuelli che arriva a poche ore dalla notizia del suicidio a Civitavecchia di un pensionato di 68 anni che dopo aver perso 100 mila euro affidati a banca Etruria, uno degli istituti di credito sotto i riflettori per il recente salvataggio da parte del Governo, ha deciso di togliersi la vita.

“Viviamo in uno Stato di diritto, se uno è stato raggirato a voce, perché è di questo che stiamo parlando, fa un esposto alla magistratura. È fatta di persone rispettate in ogni ambiente. Perché non dovrebbero essere giusti e saggi in queste occasioni (…) I consulenti non mancano. Si trovano via Internet, in tv, sui giornali. Ma per far valere le proprie ragioni basta andare alla più vicina stazione dei carabinieri”.