Saipem -4%, conti non convincono mercato. Meno scettici gli analisti

24 Febbraio 2017, di Daniele Chicca

A Piazza Affari la trimestrale deludente e alcuni giudizi negativi degli analisti pesano sui titoli Saipem, maglia nera del listino principale con un calo del 4% circa. I dati preconsuntivi hanno mostrato un quarto trimestre nel complesso debole rispetto al pari periodo 2015. Gli analisti sono divisi sulle prospettive di Saipem, con quelli di Equita SIM e Kepler Cheuvreux che hanno confermato il rating di Hold sul titolo Saipem, ma Banca Imi ha confermato un giudizio di Reduce con un target price a 0,45 euro. Per Bernstein il titolo è Underperform con un prezzo obiettivo a 0,27 euro. Stesso giudizio anche per Raymond James, mentre Icbpi ha un rating di Sell con un target price a 0,32 euro.

Da parte sua Goldman Sachs ha ridotto il prezzo obiettivo da 0,58 a 0,57 euro, ma ha ribadito il giudizio di Buy, mentre Jefferies, che il 6 febbraio ha promosso il gruppo di servizi petroliferi a Buy citando i contratti ottenuti l’anno scorso, continua a mantenere un target price a 0,60 euro. Per altri analisti, quelli di Societe Generale (rating di Hold) tutto si potrebbe giocare con le operazioni di fusione e acquisizione, che potrebbero rappresentare la soluzione al deterioramento strutturale nel lungo periodo della posizione competitiva.