Rialzo inflazione eurozona riporta in auge ipotesi stretta Bce

4 Giugno 2018, di Mariangela Tessa

Dopo il crollo della scorsa settimana, risalgono le attese del mercato su un rialzo dei tassi da parte della Bce nel 2019. Alla base della risalita delle aspettative c’è il forte dato sull’inflazione della zona euro, balzata a sorpresa all’1,9% in maggio, e l’allentamento, almeno parziale, delle tensioni politiche nel sud Europa, Italia in particolare.

Secondo quanto riporta l’agenzia  Reuters, la probabilità di un rialzo di 10 punti base del tasso sui depositi overnight (attualmente a -0,40%) nella riunione Bce di giugno 2019 — proiettata dal differenziale tra il tasso interbancario overnight spot (Eonia) ed il forward sullo stesso tasso alla data del meeting — si attesta ora al 50% dopo essere scesa la settimana scorsa fino al 30%.

Un ritocco verso l’alto di 10 pb del tasso sui depositi viene scontato in pieno nel meeting di settembre 2019, rispetto all’indicazione di ottobre la settimana scorsa.