RCS, Tar Lazio: respinte richieste di Della Valle, Pirelli & Co

2 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Il Tar del Lazio ha deciso che non verrà sospeso il comunicato con cui la Consob lo scorso 22 luglio non ha ritenuto sussistenti i presupposti per la sospensione cautelare dell’offerta Cairo su Rcs, respingendo così le richieste fatte da International Media Holding, Diego Della Valle (DiVi) e Pirelli.

Il 30 agosto verrà eseguita l’udienza di discussione dei ricorsi in Camera di Consiglio, in sede collegiale. Il Tar ha ordinato alla stessa Consob inoltre di depositare in giudizio una copia del verbale della seduta entro 5 giorni. Come scrive il presidente del tribunale, Leonardo Pasanisi:

“La controversia attiene al mancato esercizio, da parte della CONSOB, dei poteri cautelari/interdittivi in ordine all’Offerta Pubblica di Acquisto/Scambio proposta da Cairo Communication S.p.A.; che il periodo di adesione all’offerta si è chiuso il 22 luglio 2016, con conseguente perfezionamento dei relativi effetti tra le parti, ha ritenuto che non sussistono, allo stato, i presupposti di estrema gravità e urgenza per la concessione della tutela cautelare monocratica avverso l’atto impugnato”.