RBS: $3,8 miliardi di accantonamenti per indagine Usa sui mutui

26 Gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

RBS (Royal Bank of Scotland) ha reso noto che dovrà procedere ad accantonamenti per 3,1 miliardi di sterline – che peseranno come oneri nei risultati del quarto trimestre del 2016, a causa dell’impatto di un’indagine Usa sulle sue operazioni di vendita di strumenti finanziari legati ai mutui. RBS ha preso come riferimento le somme che altre banche hanno versato per chiudere i contenziosi legali nel formulare le sue previsioni.

L’istituto di credito ha confermato che continuerà a cooperare con il dipartimento Usa di Giustizia, aggiungendo tuttavia che il momento in cui il caso potrà essere chiuso rimane incerto. RBS, che ha accantonato finora 6,7 miliardi di sterline in vista dei pagamenti necessari per chiudere 15 tra indagini sui mutui e cause legali, non ha escluso di essere costretta a pagare ulteriori oneri.

Il titolo RBS è in rialzo sulla borsa di Londra, e accelera al rialzo.