Prysmian: il titolo reagisce bene ai conti trimestrali

10 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Il primo trimestre di Prysmian si chiude con ricavi in aumento del 2,3% a 1.810 milioni di euro, e, soprattutto con un ebitda rettificato in avanzata del 25,4% a 150 milioni di euro. Restano invece penalizzati utili e risultato operativo a causa delle “variazioni del fair value contratti derivati sui prezzi delle materie prime, il fair value sulle stock options legate ai piani di incentivazione di lungo periodo e le svalutazioni di asset legate al nuovo segmento Oil & Gas”, spiega la nota della società. L’utile netto è risultato di 40 milioni, in calo del 5,7% e il risultato operativo di 76 milioni, in contrazione dell’8,3%.
Prysmian ha diffuso i target per l’anno in corso: previsto un ebitda rettificato fra i 670 e i 720 milioni, in crescita rispetto ai 623 milioni del 2015, comprensivodell’impatto derivante dal consolidamento integrale di Oman Cables Industry a partire dall’1 gennaio 2016.
Il titolo Prysmian è in crescita del 2,25% a 20, 87 euro (Ftse Mib +0,68%).