Indice Pmi Composite, divergenza tra economie Germania e Francia

24 Ottobre 2016, di Laura Naka Antonelli

Markit Economics ha reso noto che la lettura preliminare dell’indice Pmi Composite della Germania stilato da Markit Economics e relativo al mese di ottobre ha indicato per il paese un balzo a 55,1 punti, al massimo in tre mesi.

Forte ripresa per l’indice, che nel mese di settembre si era attestato al minimo in 16 mesi, a quota 52,8 punti. Così Oliver Kolodseike, economista presso IHS-Markit:

“L’economia tedesca ha assistito a una accelerazione della crescita xdell’output rispetto ai minimi di settembre. Il miglioramento dell’indice PMI di ottobre sostiene le speranze che le espansioni a un ritmo più debole che hanno caratterizzato gli ultimi due mesi siano solo temporanee, e non dunque l’inizio di una fase di forte rallentamento”.

Divergenza con l’economia della Francia, con l’indice Pmi composite che è sceso a 52,2 punti nel mese di ottobre, dai 52,7 punti dell’ultima lettura di settembre.

Proprio la solidità dell’indice Pmi della Germania ha sostenuto la performance dell’indice Pmi Composite dell’intera Eurozona, che ha segnato la maggiore espansione del 2016. ovvero degli ultimi 10 mesi.

maggiore espansione del 2016