Pil UK più forte di Germania e Usa. Ma Brexit “triplica” rischio recessione

25 Febbraio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Negli ultimi tre mesi del 2015, la crescita del Pil mondiale del Regno Unito è stata superiore a quella di Germania, Francia e Stati Uniti.

Stando a quanto confermato dall’Ufficio di Statistica Nazionale, il Pil ha segnato infatti un aumento +0,5%, rispetto al +0,3% del Pil tedesco, +0,2% del Pil francese e Usa.

Il report conferma come l’economia britannica dipenda in modo significativo dal comparto dei servizi. Il settore dei servizi è cresciuto +0,7% nell’ultimo trimestre, confermando una espansione che va avanti da tre anni.

Stagnante invece il trend dell’attività manifatturiera, dopo il calo del trimestre precedente.

Nell’intero 2015, il Pil è salito a un tasso annuo +2,2%, con le spese per consumi privati +1,8%, le spese pubbliche +0,3%, gli investimenti +0,6% e le esportazioni nette -0,5%.

Arriva intanto anche oggi l’alert sullo scenario Brexit, da parte di un gruppo di economisti intervistati da Bloomberg, che temono forti ripercussioni sulla fiducia e sulla spesa in caso di uscita del Regno Unito dall’Ue. A loro avviso, uno scenario Brexit “triplica il rischio di una recessione” nel paese.

Si legge infatti che “la probabilità di un forte rallentamento salirebbe al 40% in caso di un voto “Out”, rispetto al 13% appena previsto nel sondaggio mensile più recente”.