Pil, Istat: confermata crescita zero nel II trimestre, ma +0,8% su base annua

2 Settembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Dal fronte macro dell’Italia, come da attese, arrivano i dati dell’ Istat sul Pil del secondo trimestre. Viene confermata la crescita zero nel secondo trimestre del 2016, mentre su base annua si ha una revisione al rialzo dello 0,8%, rispetto al +0,7% della stima preliminare diffusa dall’Istat il 12 agosto scorso. La variazione acquisita per il 2016 sale così a +0,7% da +0,6%.

Nel secondo trimestre la spesa delle famiglie italiane è cresciuta dello 0,1% rispetto al trimestre precedente ed è aumentata dell’1,2% rispetto allo stesso trimestre del 2015.

La revisione al rialzo del Pil su base annua è legata ai dato più positivi rispetto alle attese relativi al fatturato dei servizi, al commercio, ai consumi e alle attività dei servizi non market, ovvero non destinabili alla vendita.

Nel primo trimestre, spiegano i tecnici dell’Istat, i livelli del Pil sono stati rivisti al rialzo di 160 milioni di euro, mentre nel secondo trimestre sono aumentati di circa 200 milioni di euro.

Rivedendo entrambi i trimestri, in termini di livelli del Pil, la variazione congiunturale non cambia e, per questo, l’Istat ha confermato la crescita zero rispetto ai primi tre mesi del 2016.