Piazza Affari trainata dai titoli bancari. Mps oltre +4%

29 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Piazza Affari in recupero, dopo i forti smobilizzi della vigilia. Gli acquisti interessano i titoli bancari, particolarmente tartassate dalle vendite dopo il nuovo alert lanciato dal Financial Times che ha pronosticato, in caso di vittoria del “No” al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre, il fallimento di ben otto banche italiane, inclusa Mps .

Oggi le quotazioni delle banche segnano un rimbalzo tecnico, con il titolo Mps che avanza del 4,8% circa attorno alla soglia di 18 euro.

Tra gli altri titoli bancari: Bper +0,90%, Banca Mediolanum +0,34%, BPM +1,53%, BP +1,23%, Intesa SanPaolo +1,33%, Unicredit +0,90%, Ubi Banca +1,60%.

Tra i titoli di altri settori Azimut -0,79%, Atlantia -0,81%, Campari -0,33%, ENI -0,48% penalizzata dal calo del petrolio FCA +0,41%, Generali -0,44%, Tenaris -0,84%, Terna -0,20%

L’indice Ftse Mib sale dello 0,55%, a 16.306,82 punti.