Piazza Affari allunga il passo: Ftse Mib +1,5% grazie a banche e risparmio gestito

28 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Mattinata positiva per le Borse europee. A Piazza Affari, dopo lo sprint di ieri, il Ftse Mib accelera rispetto all’apertura, salendo dell’1,52% (intorno alle 11) mentre si avvicina l’avvio della cosiddetta “fase 2” nella lotta al virus.

Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, guadagnano terreno le società del risparmio gestito e le banche: Azimut sale del 2,91%, Banca Generali dell’1,62%, Banca Mediolanum dell’1,4% e Bper dell’1,24%. Il tracollo del greggio penalizza invece Eni (-0,6%) e Saipem (-0,36%).

Sul mercato dei cambi, in attesa delle decisioni di Fed e Bce, attese rispettivamente mercoledì e giovedì, l’euro è in lieve assestamento sul dollaro a 1,0820 (1,0836 ieri in chiusura). Quanto al petrolio, il future giugno sul Wti perde il 14,32% a 10,95 dollari al barile. L’analoga consegna sul Brent cede il 4,45% a 19,1 dollari.