Petrolio torna sotto i $45, dati Cina offuscano promesse saudite

8 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Sui mercati energetici il prezzo del contratto sul petrolio Wti è ridisceso in area $45 dollari con le promesse saudite di un’estensione del programma di tagli alla produzione di petrolio fino a fine anno che sono state vanificate dalle deludenti cifre sulla bilancia commerciale in Cina. A deludere è stato soprattuto l’andamento in aprile delle importazioni della materia prima (-12%) e di risorse di base in generale nella seconda economia al mondo. A poco servono le indiscrezioni di Reuters secondo cui l’Opec vuole prolungare l’accordo per un taglio alla produzione di petrolio per almeno nove mesi.