Petrolio sale dopo dati sulle scorte settimanali Usa

17 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Il petrolio guadagna terreno nonostante i timori legati al futuro dell’amministrazione Trump e alle capacità del governo di mettere in pratica l’ambiziosa agenda politica di riforme pro crescita e misure pro aziende.

Le scorte di petrolio sono calate di 1,75 milioni di barili la settimana scorsa negli Stati Uniti, meno dei 2,4 milioni previsti. Il totale è comunque sceso di molto a quota 520,77 milioni e il mercato del petrolio sembra soddisfatto dai dati, tanto è vero che Brent e WTI salgono con decisione.