Panico a Piazza Affari, indice Ftse Mib crolla oltre -12%. Crash titoli banche

24 Giugno 2016, di Laura Naka Antonelli

Borsa Milano è tra i listini azionari più colpiti dal concretizzarsi dello scenario Brexit nel Regno Unito. L’indice azionario di riferimento Ftse Mib ha anche accelerato al ribasso nel finale, crollando -12,48%, a 15.723,81 punti.

Attacco all’Italia? Sicuramente, il panico a Piazza Affari c’è stato. Banche KO, con ribassi che superano anche -20%. MPS -15%, Bper -23%, BPM -22,4%, BP -22,4%.

Il Brexit ha avuto un effetto negativo soprattutto sugli indici azionari dei paesi periferici dell’Europa. Non solo Milano, forti ribassi anche per Madrid -12,35% e per Atene, la peggiore di tutte con -13,42%.

A dimostrazione del fatto che probabilmente lo scenario Brexit metterà in difficoltà più l’Unione europea e l’Eurozona, la borsa di Londra ha chiuso in flessione di ‘appena’ -2,76%.