Panama Papers: rischio stangata sui “furbetti” italiani

di Alessandra Caparello
17 Giugno 2016 14:50

ROMA (WSI) – Rischio stangata fiscale per i furbetti del Fisco coinvolti nello scandalo dei Panama Papers. Secondo quanto rivela il settimanale “L’Espresso” tutti quegli che italiani – circa 280 – risultanti titolari di 500 società offshore a Panama che hanno aderito alla voluntary disclosure, la procedura per la regolarizzazione dei capitali all’estero autodenunciandosi, avrebbero barato, dichiarando solo una parte dei loro patrimoni.

Decine i casi irregolari che sono stati scoperti dall’Agenzia delle entrate, e il rischio è quello di subire una maxi stangata visto che non potranno più fruire del condono fiscale.