Ocse: “In caso di Brexit maggiore rigore e austerity per l’Italia”

1 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – L’Italia potrebbe subire le ricadute di un’eventuale ’Brexit l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea. A dirlo l’Ocse nel suo Economic Outlook secondo cui l’eventuale decisione della Gran Bretagna di uscire dall’Ue potrebbe tradursi “in rinnovate turbolenze dei mercati finanziari e nell’area euro potrebbe far aumentare i differenziali di rendimento tra titoli di Stato (i famigerati spread) e i costi di servizio del debito pubblico”.

Se dovesse accadere, occorreranno “maggiori restrizioni di bilancio” che tradotto significa maggiore rigore e austerità.