Occupazione: leggeri miglioramenti in Europa

15 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Si segnalano lievi miglioramenti nel mercato del lavoro europeo: il numero di persone occupate nell’Eurozona è salito dello 0,3% nel quarto trimestre 2015 rispetto al periodo precedente. La crescita è stata invece dell’1,2% rispetto a un anno prima. In Italia, comunica Eurostat, l’incremento dei livelli di occupazione non ha superato la media dell’area della moneta unica nel quarto trimestre ed è restato inferiore su base annuale, avendo registrato rispettivamente un +0,3% e un +0,8%.

Nel blocco a 28, il tasso è cresciuto dello 0,1% rispetto al terzo trimestre e dell’1% sull’anno. Nel periodo luglio-settembre del 2015 il tasso era aumentato dello 0,3% sia nell’area euro sia nell’Unione Europea. I paesi in cui l’occupazione è cresciuta maggiormente sono Malta (+1,7%), Croazia (+0,8%), Spagna, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Svezia (+0,7% ciascuno).