LoanDepot ritira Ipo: “Condizioni di mercato sfavorevoli”

13 Novembre 2015, di Daniele Chicca

Niente quotazione in Borsa. Il gruppo americano di mutui online loanDepot fa marcia indietro all’ultimo momento. Non si sa ancora se l’Ipo, che doveva avvenire ieri, è solo posticipata a data da stabilire o se invece l’ipotesi di un ingresso a Wall Street è stata proprio definitivamente esclusa.

La decisione del gruppo fondato dal pioniere del settore Anthony Hsieh era inattesa e arriva per via delle “condizioni di mercato” sfavorevoli. Sicuramente ieri non era il giorno migliore per quotarsi in Borsa, dal momento che l’indice S&P settoriale dei mutui è scivolato del 2,44%, per una perdita più pesante di quella del mercato generale (l’S&P 500 ha perso l’1,4%).

L’Ipo avrebbe fissato la valutazione della società a 2,4-2,6 miliardi di dollari.