Lacker (Fed) non vede segnali di recessione in Usa

24 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

Non ci sono segnali nei dati macroeconomici che dimostrino come una recessione sia imminente negli Stati Uniti. Lo ha detto Jeffrey Lacker, presidente della Federal Reserve di Richmond, in un intervento a Baltimore.

Lacker non ha discusso dei recenti sviluppi economici né della prossima riunione della banca centrale americana in calendario il 15 e 16 marzo. Secondo Lacker un importante contributo che la Fed ha dato alla crescita economica è il mantenimento “un’inflazione bassa e stabile”. Secondo lui, un allentamento monetario “ampio a sufficienza” può essere efficace ma lo sforzo della banca centrale di spingere la domanda aggregata avrà un impatto “limitato”.