La Russia risponde alle sanzioni: bandito dal Paese anche David Sassoli

30 Aprile 2021, di Alberto Battaglia

“In risposta alle misure limitative introdotte il 2 e il 22 marzo di quest’anno nei confronti di sei cittadini russi”, la Russia ha sanzionato il presidente del Parlamento Ue David Sassoli e altri 7 funzionari europei vietando loro l’ingresso nel Paese. Lo ha comunicato l’agenzia Interfax.

L’Ue, per lanciare un segnale punitivo a Mosca per il trattamento riservato al dissidente Alexei Navalny, aveva sanzionato per violazione dei diritti umani il capo del comitato investigativo della Federazione russa, Alexander Bastrykin, il procuratore generale Igor Krasnov, il capo della guardia nazionale, Viktor Zolotov e il capo dell’amministrazione penitenziaria federale Alexander Kalashniko.