Italia, operazioni M&A in forte rallentamento rispetto al 2018

6 Novembre 2019, di Alberto Battaglia

Prosegue il calo delle attività di acquisizione e fusione nel mercato italiano.

Nel terzo trimestre sono state registrate in Italia 146 operazioni di M&A, per un valore di 11,6 miliardi di euro, un dato che spinge il consuntivo da inizio anno a 24 miliardi di euro per un totale di 423 operazioni. E’ quanto rivelato da Mergermarket, il principale fornitore di dati e intelligence di M&A, che ha calcolato una diminuzione del 45,7% del valore rispetto allo stesso periodo del 2018 (44,1 miliardi di euro).

“Il rallentamento delle operazioni di M&A rispecchia quello della produzione europea, che si è ridotta di circa del 25% rispetto al 2018. Movimenti significativi nei settori delle telecomunicazioni, Energia e Utilities hanno contribuito ad accrescere l’attività di questo trimestre. L’operazione di 5,3 miliardi di euro tra Telecom Italia, attraverso la sua controllata INWIT, e Vodafone è il più grande deal di quest’anno, e il secondo più grande target del settore delle telecomunicazioni in Italia dal 2016. L’operazione segue una tendenza del settore ben più ampia, che sta vedendo le aziende alla ricerca di occasioni al fine di condividere i costi di investimento necessari per il lancio del 5G”.