Indice Case-Shiller: prezzi case Usa salgono ai nuovi livelli record

29 Maggio 2018, di Daniele Chicca

Complice una lieve revisione al ribasso del dato di febbraio, nel mese di marzo i prezzi delle case Usa hanno registrato il balzo più accentuato degli ultimi quattro anni. L’incremento del 6,79% su base annuale dell’indice Case-Shiller dei 20 principali centri urbani d’America è infatti il più intenso da giugno 2014. L’indice composito si è quindi attestato sui massimi di sempre, a quota 208.62, superando il record messo a segno a luglio 2006.

Sono notizie positive per i proprietari e le agenzie immobiliari Usa, ma chi vuole acquistare una prima casa è in difficoltà: da marzo i tassi sono cresciuti e con essi anche gli interessi da pagare sui mutui. “Finché l’offerta non sale più rapidamente delle compravendite di case, o fino a quando l’economia non rallenta il passo, i prezzi delle case sono destinati a continuare a salire”, dice in un comunicato David Blitzer, chairman della commissione dell’indice S&P Case-Shiller. Il numero di mesi in cui le case restano in offerta è di 3,8 di media, sotto i livelli degli Anni 90, prima del boom immobiliare.