India: crolla rupia dopo dimissioni governatore banca centrale, borse nervose

11 Dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Rupia e Borsa di Mumbai pesanti dopo le dimissioni a sorpresa, annunciate ieri, del governatore della banca centrale dell’India, Urjit Patel, dopo mesi di tensione con il governo di Narendra Modi.

La rupia ha perso oltre l’1% a 72,19 nel cambio con il dollaro e ci sono voci di un intervento della Banca centrale indiana per evitare che cada ulteriormente. L’indice composito della Borsa di Mumbai ha aperto in calo dell’1,47 per cento.

Patel ha motivato le dimissioni con “ragioni personali” ma secondo gli analisti ci sarebbero le tensioni con il premier Modi per le continue interferenze del governo di New Delhi nel tentativo di influenzare la sua politica monetaria.

Patel era in carica dal settembre del 2016 e avrebbe dovuto terminare il mandato tra a settembre 2019.