In Cina boom nuovi casi Covid, borsa Hong Kong crolla di oltre -4%

14 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Panico a Hong Kong, con la borsa che crolla di oltre il 4%. dopo la notizia della più grande ondata di infezioni Covid che sta colpendo la Cina continentale dall’inizio della pandemia di più di due anni fa. La borsa di Tokyo ha chiuso positiva, in rialzo dello 0,81%. Shanghai -2,24%, Sidney +1,21%, Seoul -0,59%.

Dopo aver superato la soglia di 1000 nuovi casi per due giorni consecutivi, le nuove infezioni sono balzate a oltre 3.100 casi, stando a quanto ha reso noto la Commissione sanitaria nazionale della Cina.

Sedici le province che hanno assistito al balzo delle infezioni e quattro le principali città colpite: Pechino, Tianjin, Shanghai e Chongqing.

La Commissione ha comunicato anche che i casi con sintomi sono più che triplicati a 1.807 unità, rispetto ai 476 del giorno precedente, mentre le infezioni non sintomatiche sono salite a 1.315, rispetto alle 1.048 unità del giorno precedente.

La città di Shenzhen, alle prese con la nuova ondata di casi dovuti alla variante Omicron dalla fine di febbraio, ha annunciato che i servizi di trasporto via autobus e metropolitana saranno sospesi; ai residenti è stato imposto lo smart working e di l’obbligo di uscire soltanto in caso di necessità.

Tutti i residenti che volessero uscire dalla città dovranno presentare l’esito negativo dei tamponi effettuati entro le 24 ore precedenti.