Goldman Sachs cerca brevetto per pagamenti alternativi a Bitcoin

2 Dicembre 2015, di Alberto Battaglia

Goldman Sachs ha inoltrato una richiesta di brevetto per un nuovo sistema finalizzato alla compensazione e il regolamento delle operazioni finanziarie in una nuova cryptocurrency, denominata SETLcoin. La application risale allo scorso 19 novembre, presso lo “US Patent & Trademark Office”, tale sistema è definito testualmente “Cryptographic Currency For Securities Settlement”.

Ecco come lo definisce la stessa banca Usa:

I trader, utilizzando la tecnologia descritta, scambiano i titoli di scambio presentando una transazione aperta sui fondi associati nei rispettivi portafogli. La proprietà di SETLcoin viene immediatamente trasferita a un nuovo proprietario dopo l’autenticazione e la verifica, che si basano su registri di rete all’interno di una rete peer-to -peer , garantendo l’esecuzione quasi istantanea