Germania, disoccupati giù per terzo mese consecutivo. In Francia inflazione record da 2014

3 Gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

Buone notizie dal fronte macroeconomico della Germania. Il numero dei disoccupati, nel paese, è sceso a dicembre per il terzo mese consecutivo. Il calo dei disoccupati rispetto al mese precedente è stato di 17.000 unità, a quota 2,638 milioni di unità. Gli economisti avevano previsto una flessione più contenuta, pari a -5.000.

L’Ufficio federale della Germania ha reso noto che il tasso di disoccupazione è rimasto invariato al 6%, al minimo dalla riunificazione della Germania nel 1990.

Attesa a questo punto per il dato relativo all’inflazione nel paese. L’indice dei prezzi al consumo – che monitora appunto l’andamento delle pressioni inflazionistiche è stato già reso noto in Francia. Il rialzo è stato dello 0,8% su base annua, al ritmo più forte dal maggio del 2014.

Per l’inflazione tedesca, gli analisti prevedono un rialzo dell’1,3%, che sarebbe il più forte dal 2013, a conferma di come la politica ultra accomodante della Bce stia dando i risultati sperati.