Foxconn compra Sharp. Anzi no, firma slitta all’ultimo momento

26 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

TOKYO (WSI) – Un accordo che non s’ha da fare quello tra Foxconn e Sharp, almeno per il momento secondo la valutazione del gruppo di Taiwan che avrebbe dovuto acquistare la società nipponica di elettronica ma all’ultimo momento si è ritirata.

Il problema sembra siano stati gli oneri inattesi emersi in un documento presentato in extremis, poco prima della firma finale dopo che la Sharp aveva accettato l’offerta di acquisto da circa 5,8 miliardi di dollari avanzata da Foxconn.

Un finale inatteso che pesa anche sul titolo di Sharp che perde alla borsa di Tokyo l’11,4%.