Fondi immobiliari, 2016 in crescita: +8,6% stimato in Europa

16 Novembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Il 2016 si dovrebbe chiudere con un valore di circa 2.580 miliardi di euro per i fondi immobiliari, che rappresenterebbero un aumento dell’1,2% rispetto all’anno precedente.

E’ quanto mette in evidenza il 29esimo rapporto di Scenari Immobiliari pubblicato oggi da cui emerge che negli otto grandi Paesi europei considerati (Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Spagna e Svizzera), si stima di raggiungere per fine del 2016 un patrimonio di 500 mld miliardi in mano ai fondi immobiliari, con un aumento di circa l’8,6% rispetto all’anno precedente. Le prospettive sono positive anche per il 2017, sebbene il tasso di crescita non sarà elevato, fatta eccezione per i fondi riservati tedeschi e, in misura minore, i fondi lussemburghesi.

Per quanto riguarda l’Italia, nel corso del 2016 il patrimonio netto dei fondi immobiliari (sulla base delle stime di chiusura dei bilanci) dovrebbe toccare i 47,8 miliardi di euro, con un incremento del 4,6% sull’anno precedente. Il patrimonio immobiliare detenuto direttamente è già di 53 mld euro e potrà crescere fino a quasi 55 mld euro.