Fondi azionari attivi S&P: in Italia hanno conseguiti risultati inferiori agli indici

16 Aprile 2019, di Alberto Battaglia

I fondi azionari italiani hanno avuto difficoltà a sconfiggere le performance dell’indice di rifermento di S&P nel 2018. Secondo i risultati della S&P Indices Versus Active Funds, il 75% dei fondi azionari italiani a gestione attiva ha sottoperformato l’S&P Italy BMI nel 2018. Un dato dato scende al 65% su un orizzonte decennale.

I fondi attivi che hanno investito in azioni italiane hanno realizzato un rendimento medio ponderato per gli attivi inferiore dell’1,9% all’S&P Italy BMI su un anno, ma superiore dello 0,9% se annualizzato su dieci anni. Il fenomeno non è solo italiano. Nel 2018 un’alta percentuale di fondi attivi in Europa, infatti, ha sottoperformato i rispettivi benchmark. L’86% dei fondi azionari paneuropei a gestione attiva denominati in euro ha sottoperformato l’S&P Europe 350. Questa quota sale all’80% e all’87% su un orizzonte quinquennale e decennale.