Ferrari tenta il rimbalzo, ma recupera solo il 2% dopo -10% di ieri

3 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

Ferrari tenta il rimbalzo a Piazza Affari dopo lo scivolone di quasi il 10% registrato ieri in seguito ai risultati del 2015 e sopratutto alle linee guida per il 2016. Il titolo guadagna circa il 2% a 33,66 euro al momento. La casa automibilistica di Maranello ha annunciato ieri l’intenzione di distribuire ai soci 46 centesimi di dividendo per ogni azione ordinaria, per un totale di 87 milioni.

Per il 2016, se si ipotizzano “cambi in linea con le attuali condizioni di mercato”, il gruppo prevede consegne di auto a 7.900 unità ed un fatturato a 2,9 miliardi. Il 2015 è stato, invece, chiuso con consegne veicoli pari a 7.664 unità, ricavi pari a 2,85 miliardi e un utile netto di 290 milioni (equivalente a un Eps di 1,52 euro). FCA dal canto suo ha detto di aver venduto negli Stati Uniti 155.037 unità, in crescita del 7% rispetto al 2015.