Ferrari: bond da 500 milioni, boom di richieste in poche ore

10 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Boom di richieste per il bond lanciato da Ferrari da 500 milioni di euro con scadenza nel 2023. L’offerta è stata sottoscritta 5 volte e il prezzo delle emissioni delle obbligazioni, con cedola fissa annua dell’1,50%, è pari al 98,977% dell’importo nozionale.

La casa di Maranello ha fatto richiesta di quotazione delle obbligazioni e l’ammissione alle contrattazioni presso il mercato regolamentato irlandese (Irish Stock Exchange). Ad agire in veste di Joint Lead Managers nell’emissione delle obbligazioni Ferrari, Banca IMI, BNP Paribas, BofA Merrill Lynch, Citigroup, Crédit Agricole CIB, J.P. Morgan, Mediobanca, Société Générale Corporate & Investment Banking, UBS Investment Bank e UniCredit Bank.