Fed, Bullard: tassi appropriati, Usa in perenne stato di crescita debole

8 Maggio 2017, di Daniele Chicca

La crescita economica negli Stati Uniti è in un perenne stato di debolezza secondo l’esponente del braccio di politica monetaria della Fed James Bullard e pertanto l’attuale assetto dei tassi di interesse è appropriato. L’elevata domanda per i beni rifugio, la limitata espansione della produttività e il tasso di partecipazione alla forza lavoro ancora deludente sono tutti fattori che dovrebbero mantenere i tassi di interesse ancorati ai livelli del presente.

La banca centrale americana, sempre secondo il presidente della Fed di St. Louis Bullard, confermerà il costo del denaro in un range compreso tra lo 0,75% e l’1% finché non sarà evidente che l’economia ha ingranato la marcia successiva. Loretta Mester è tuttavia di un’altra opinione: secondo la presidente della Fed di Cleveland l’economia ha raggiunto gli obiettivi di occupazione e anche il target dell’inflazione del 2% è ormai vicino.  Mester ha di riflesso lanciato un appello per un rialzo del costo del denaro e per una riduzione del bilancio da 4.500 miliardi di dollari della Fed.