Eurozona, in calo l’inflazione ma come da copione: reagisce bene l’euro

16 Giugno 2017, di Daniele Chicca

Come da atteso l’inflazione ha subito una flessione di un decimo di punto percentuale il mese scorso. Il risultato dell’indice CPI dei prezzi al consumo di +0,1% era infatti anche quello atteso dagli analisti. Su base annuale l’inflazione ha registrato una variazione positiva dell’1,4%, come previsto e come il mese precedente.

Il costo del lavoro in area euro è salito dell’1,5% nel primo trimestre, in linea con il dato precedente, rivisto al ribasso dal +1,6%. I salari sono invece saliti dell’1,4% nello stesso periodo dopo il +1,65% del quarto trimestre 2016.

Sui mercati valutari l’euro continua a rafforzarsi a metà seduta, sollevato per il fatto che i numeri non abbiano riservato sorprese negative dopo la revisione al ribasso delle stime sull’inflazione effettuata dalla Bce nell’ultima riunione. Rispetto al dollaro americano la moneta unica scambia in area $1,1180, mentre sulla divisa britannica avanza a 0,8775 sterline.