Enel, Grieco: “Il Tesoro rimarrà primo azionista”

8 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – “Ribaltoni nel board? Tecnicamente possibili, ma improbabili” – così commenta Patrizia Grieco, presidente di Enel, intervistata al Sole24Ore in merito alla governance del gruppo e all’integrazione della controllata delle rinnovabili Enel Green Power.

“Gli azionisti più rilevanti di Enel sono stati lungimiranti ad accettare di diluirsi approvando l’integrazione con Enel Green Power, con una maggioranza del 99,57% del capitale presente in assemblea. Hanno compreso la portata industriale dell`operazione e la possibilità di crescita di valore della loro partecipazione”.

La Grieco inoltre aggiunge che il ministero dell’Economia nonostante la cui partecipazione scenderà al 23,6% dal prossimo 31 marzo “resterà di gran lunga il primo azionista, ma non dispone già più della maggioranza in assemblea ordinaria”.