Doccia fredda per il governo: Fitch taglia Pil all’1% nel 2016

7 Marzo 2016, di Daniele Chicca

A dicembre le stime sul Pil erano state alzate da Fitch, che aveva portato a +1,3% la previsione, dall’1,1% posto in precedenza come obiettivo da raggiungere per il 2016. Il governo Renzi aveva esultato per il miglioramento delle previsioni, ma l’entusiasmo non è durato che lo spazio di tre mesi.

L’agenzia di rating ha rivisto all’1% le stime di crescita economica per il 2016 della terza potenza per pil nominale dell’area euro. Nel suo ‘Global Economic Outlook‘ trimestrale Fitch scrive che l’Italia

“stava a malapena a galla a fine 2015, con un rallentamento della crescita dal +0,4% del primo trimestre dell’anno allo 0,1% dell’ultimo. Il rallentamento riflette per lo più il peggioramento delle condizioni esterne”.