Di Maio, prove da leader: “Referendum sull’euro è l’ultima spiaggia”

25 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Luigi Di Maio eletto ufficialmente candidato del Movimento Cinque Stelle per le prossime elezioni e fa le prove da leader.

Nel corso di un’intervista alla CNBC Di Maio ha sottolineato che i Cinque Stelle non vogliono lasciare l’ Unione Europea e che “vorrebbero” sedersi e avere una conversazione adulta con altri “leader europei e lavorare per  rinegoziare i trattati all’interno dell’ UE che stanno limitando la crescita dell’ Italia, aggiungendo che un referendum sull euro sarebbe una misura di ultima istanza.

“Se l’ Unione Europea non vuole cambiare nulla, soprattutto quelle normative che hanno un impatto sulla nostra economia, allora chiederemo ai cittadini italiani se vogliono o meno rimanere nella zona euro. Spero che le istituzioni europee siano disposte a negoziare un altro tipo di unione”.

Alla domanda se ci fossero similitudini  tra il piano attuale del M5S e quello del britannico David Cameron quando spinse per ottenere concessioni dall’UE, Di Maio sottolinea che il referendum sull’euro non era un impegno elettorale, quindi sarebbe sbagliato confrontare le due situazioni.