Deutsche Bank straccia stime utili anche con calo fatturato divisione investment banking

28 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Deutsche Bank, banca numero uno in Germania, ha riportato nel secondo trimestre utili ben oltre le attese degli analisti, pur con il calo del fatturato che ha interessato la sua divisione di investment banking.

In particolare, l’utile netto si è attestato a 692 milioni di euro, ben oltre i 328 milioni di euro attesi dagli analisti.

La banca tedesca ha sofferto tuttavia un calo pari a -11% su base annua del fatturato netto nella sua divisione di investment banking: da segnalare che proprio questa divisione è stata cruciale nel sostenere la crescita degli utili di Deutsche Bank nel primo trimestre dell’anno.

Il fatturato complessivo di Deutsche Bank si è attestato a 6,2 miliardi di euro, in lieve ribasso rispetto al secondo trimestre del 2020; le spese complessive sono state quasi di 5 miliardi di euro, in flessione del 7% su base annua, Il numero dei dipendenti di Deutsche Bank, pari a 83.797 persone, è sceso dagli 86.824 dipendenti dello scorso anno.

“Tutte le nostre divisioni hanno contribuito alla crescita su base annua dei profitti – ha commentato Christian Sewing, ceo di Deutsche Bank, aggiungendo che “ora la priorità è continuare con l’esecuzione disciplinata della trasformazione, trimestre per trimestre”.

La banca ha annunciato anche accantonamenti, per far fronte a eventuali perdite sui crediti, pari a 75 milioni di euro.

Il titolo è in rialzo del 18% circa dall’inizio dell’anno.