Depenalizzazione, cancellati reati minori: ecco quali

5 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Depenalizzati da domani circa 40 reati minori grazie all’entrata in vigore il decreto legislativo n. 8 del 15 gennaio 2016 che ridurrà il carico di lavoro delle procure e dei tribunali.

Tra questi reati depenalizzati troviamo la falsità in scrittura privata, la falsità in foglio firmato in bianco, l’ingiuria, la sottrazione di cose comuni, il danneggiamento semplice, l’appropriazione di cose smarrite, ma anche atti osceni, pubblicazioni e spettacoli osceni, rifiuto di prestare la propria opera in occasione di un tumulto, abuso della credulità popolare, rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive e di atti contrari alla pubblica decenza.

Tutti queste fattispecie non costituiranno reato e saranno soggette “alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro tutte le violazioni per le quali è prevista la sola pena della multa o dell’ammenda”.

Tra gli illeciti depenalizzati previsti al di fuori del codice penale troviamo il noleggio abusivo o concessione in uso di opere tutelate dal diritto d’autore, la copia abusiva su supporti audio-video di opere, l’alterazione o cancellazione di contrassegni su macchina utensile, l’installazione ed esercizio non autorizzato di impianti di distribuzione automatica di carburanti per uso di autotrazione, l’impianto, uso, costruzione, vendita non autorizzati di apparecchi e materiali radioelettrici privati, l’omessa identificazione, la guida senza patente, il mancato rispetto dell’autorizzazione alla coltivazione di stupefacenti per uso terapeutico.