Italia: Ue taglia stime deficit a 2,4%, ma alza outlook debito

3 Maggio 2016, di Laura Naka Antonelli

L’Ue ha tagliato le stime di crescita del deficit pubblico dell’Italia del 2016, ma ha rivisto al rialzo l’outlook sul deficit relativo al 2017, alzando anche le stime sul debito, sempre per il 2017.

Di fatto, la previsione migliorativa sul deficit si confronta con il 2,5% previsto lo scorso febbraio. Contestualmente, tuttavia, l’outlook sul deficit del 2017 è stato rivisto al rialzo dal precedente 1,5% all’1,9%, e quello sul debito è stato portato dal 132,4% al 132,7% del Pil per il 2016, e dal 130,6% al 131,8% per il 2017. Si stima dunque un calo del debito nel 2017.

L’Ue ritiene “neutrale” la linea attuale di politica economica e non si sbilancia nei giudizi sull’Italia, in vista a quello che sarà il vero verdetto sul bilancio del 2016, che sarà reso noto tra qualche giorno.