Dazi, Trump minaccia Messico e UK: S&P 500 perde più del 5% a maggio

31 Maggio 2019, di Daniele Chicca

L’azionario Usa scivola in avvio di seduta dopo che il presidente Usa Donald Trump ha minacciato a sorpresa di imporre dei dazi a tutte le importazioni provenienti dal Messico e anche di adottare misure coercitive analoghe contro il Regno Unito. In piena guerra commerciale con la Cina, il rischio che le tensioni si intensifichino e si espandano geograficamente, andando a interessare anche con il Messico e l’Europa, ha innervosito gli investitori.

Il Dow Jones apre in ribasso di più di 200 punti, mentre l’indice S&P 500 perde più di un punto percentuale. Nel mese di maggio, fino a giovedì 30, il computo per il paniere allargato era già negativo (del 5,3%). Con le perdite di oggi i cali si aggraveranno ulteriormente. La guerra commerciale e tecnologica a tutto campo tra Cina e Stati Uniti rischia di fare sprofondare l’economia Usa in recessione.