Cina: Ubs snobba rallentamento economico e conferma overweight sull’azionario

21 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

La frenata economica cinese non modifica il giudizio di Ubs sull’azionario del gigante asiatico, che conferma il rating overweight. Il prodotto interno lordo cinese è cresciuto del 6% su base annua nel terzo trimestre, il ritmo più debole da circa 27 anni.

UBS prevede che la crescita della seconda maggiore economia mondiale terminerà quest’anno al 6,1%. Peggio andrà nei prossimi due anni: gli economisti si aspettano un Pil in crescita al 5,7% nel 2020 e al 5,6% nel 2021.