Cina: terre rare nella disputa commerciale contro gli Usa

29 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

Rally a Shanghai per i titoli del settore terre rare con JL Mag Rare-Earth a +10% e Innuovo Technology a + 9,95%.

A sostenere le azioni il commento di un funzionario cinese, riportato dalla CCTV, secondo cui i prodotti fabbricati con le terre rare non dovrebbero essere utilizzati contro lo sviluppo dell’economia cinese. Il commento è stato interpretato come una minaccia velata rivolta agli Stati Uniti e alle sue aziende tecnologiche che dipendono da questi materiali.

Attualmente, la Cina è il maggiore produttore mondiale di terre rare, un componente fondamentale nella produzione di prodotti che vanno dagli smartphone ai veicoli elettrici. Il presidente cinese Xi Jinping ha recentemente visitato gli impianti di estrazione e lavorazione delle terre rare, aggiungendo man forte alle speculazioni secondo cui la Cina potrebbe rendere tali minerali più costosi o non disponibili se la guerra commerciale con gli Usa continua ad espandersi.