Cina: stop a svalutazione record sul dollaro, su il fix dello yuan

21 Dicembre 2015, di Alberto Battaglia

La banca centrale cinese ha rafforzato il fix giornaliero dello yuan, concludendo così un trend ribassista della valuta nazionale sul dollaro, che nelle ultime settimane ha raggiunto il deprezzamento ai minimi da quattro anni. La Pboc ha stabilito un tasso medio all’interno del quale lo yuan può essere scambiato in un giorno: è lo 0,09% più forte, a 6,4753 per dollaro.

Se così non fosse stato fatto, si sarebbe aperto il campo all’undicesima seduta in territorio-svalutazione per la valuta cinese. Potrebbe di trattarsi di una strategia per allontanare le aspettative del mercato da un proseguimento dei deprezzamenti dello yuan, innescati dal rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve.