Cina e Giappone riducono riserve di titoli Usa

18 Novembre 2015, di Daniele Chicca

In attesa di conoscere il contenuto dei verbali della Federal Reserve, sul mercato dei titoli di Stato i timori sugli attacchi terroristici compensano la pressione conseguente al ritorno al rischio sui mercati. In termini relativi, riferiscono gli analisti di mercato, l’extra-rendimento dei governativi Usa rispetto ai governativi dei paesi del G7 si è portato ai massimi dal 2007.

Nel frattempo, come sottolinea MPS Capital Markets, i due maggiori detentori di titoli di stato Usa stanno riducendo le proprie riserve di treasury. La Cina le ha portate a 1258 miliardi di dollari, il livello più basso degli ultimi sette mesi, mentre il Giappone a 1170 miliardi, ai minimi da quasi due anni.