Bytedance (TikTok) avrebbe valutato l’IPO, dissuasa dalle autorità cinesi

12 Luglio 2021, di Alberto Battaglia

ByteDance, la società cinese cui fa capo il social network TikTok, avrebbe preso in considerazione la possibilità di quotarsi offshore, per poi ritornare sui suoi passi dopo aver discusso con funzionari governativi di Pechino. Lo scrive il Wall Street Journal, per il quale le autorità cinesi avrebbero suggerito alla società di focalizzarsi sulla sicurezza nel trattamento dei dati. La quotazione ipotizzata avrebbe dovuto avere luogo a Hong Kong o negli Stati Uniti, secondo le fonti riservate raggiunte dal Wsj.

I fatti risalgono al marzo scorso, quando il fondatore di Bytedance, Zhang Yiming avrebbe deciso di rimandare la quotazione in Borsa senza elaborare alcuna tempistica precisa.