Brexit, Irlanda del Nord non potrà bloccare nulla: sterlina perde ancora quota

28 Ottobre 2016, di Daniele Chicca

L’Irlanda del Nord non potrà fermare né rallentare il processo che porterà all’addio dell’Unione Europea da parte del Regno Unito. La notizia ha avuto un impatto sul valutario, dove continua il momento difficile della sterlina, su cui pesa il rafforzamento contemporaneo del dollaro Usa e le ultime notizie sulla Brexit. La valuta britannica è in calo del -0,62% da inizio settimana e al momento scambia a 1,2144 dollari.

La Corte Suprema nordirlandese ha infatti respinto il ricorso che faceva appello alla legge nordilandese per chiedere che non bastasse la “prerogativa reale” (ossia un atto del governo centrale) per fare scattare l’articolo 50 dei Trattati di Lisbona. Invece, stando a quanto stabilito dai giudici, così sarà, e il premier Theresa May può bypassare l’Irlanda del Nord.