Brexit e sterlina tradiscono Yoox-Net-A-Porter. Titolo in forte calo

8 Febbraio 2017, di Laura Naka Antonelli

I risultati di bilancio di Yoox-Net-A-Porter penalizzano Piazza Affari. Le quotazioni scivolano  dopo che la società attiva nel mercato del lusso ha reso noti i risultati preliminari dello scorso anno, che hanno messo in evidenza un fatturato pari a 1,87 miliardi di euro, in rialzo organico del 17,7% rispetto al 2015 (reported +12,4%). Il dato è stato peggiore degli 1,887 miliardi attesi dagli analisti di Bloomberg.

Nel quarto trimestre del 2016 il fatturato di Yoox-Net-A-Porter ha segnato invece una crescita organica pari a +19,2% a 538 milioni (+11,4% reported), deludendo tuttavia anche in questo caso l’outlook degli analisti, che avevano previsto un giro d’affari per un valore di 559 milioni.

Intanto il direttore finanziario Enrico Cavatorta, stando a quanto riporta Reuters, ha segnalato che la società dell’e-commerce attiva nel lusso prevede un fatturato netto, nel 2017, in rialzo del 17-20% su base organica, in linea con le stime del piano strategico.

Investitori delusi dai risultati, che sono stati penalizzati dall’effetto Brexit sulla sterlina. Nel quarto trimestre, la crescita del fatturato nel Regno Unito è stata pari a +16,6% a cambi omogenei, ma un calo -1,7% su base reported, a 78,2 milioni di euro. Nell’intero 2016, le vendite sono salite del 15,3% a cambi costanti e +2,3% su base reported.

Sull’indice Ftse Mib della borsa di Milano il titolo cede oltre -4%, a quota 22,94 euro.