Brexit, banche in pressing: “sconti fiscali o ce ne andiamo”

27 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Le banche del Regno Unito, europee e americane, sarebbero pronte a chiedere al governo britannico fino a 4 miliardi di sterline l’anno in agevolazioni fiscali post-Brexit per non “traslocare” in un alto paese dell’Unione europea. E’ quanto riferisce il Telegraph secondo cui i manager alla guida degli istituti, affermano di aver ricevuto offerte da molti paesi dell’Ue per spostare il quartier generale fuori dalla Gran Bretagna. Nessun commento dal Ministero del Tesoro britannico.