Borse europee: chiusura all’insegna delle vendite. Ftse Mib – 1,8%

5 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Chiusura in rosso per le Borse europee. Nonostante le principali istituzioni mondiali, a partire da Fmi e Oms, oltre alla Fed (con un taglio di 50 punti base ai tassi), si siano spese per un sostegno all’economia contro il coronavirus, i mercati hanno dunque reagito con scetticismo ai nuovi numeri sul contagio.

A Milano il Ftse Mib ha perso l’1,78% a 21.554 punti. Forti vendite sui finanziari, a partire da Ubi (-5,8%) e Unipol (-5%), su Salvatore Ferragamo (-5%) e sulla Juventus (-5,8%) che va ko con tutto il calcio quotato sulle incertezze legate al proseguo del campionato e sulle partite da disputare a porte chiuse. Lo spread si riallarga a 175 punti base.

Tra i listini europei sessione nera per Francoforte, che lascia sul tappeto una perdita dell’1,51%, in caduta libera Londra, che affonda dell’1,62%, e pesante Parigi, che segna una discesa di ben -1,9 punti percentuali.