Bce, Weidmann: si avvicina l’ora di ridurre piano di allentamento monetario

5 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Secondo il presidente della Bundesbank, e membro con diritto di voto del board della Bce, si avvicina il momento in cui la banca centrale dovrà ridurre la portata del piano di acquisto di titoli di Stato e bond societari. In un’intervista allo Zeit Online, Jens Weidmann si è detto favorevole al tapering del Quantitative Easing della Bce, il programma straordinario di accomodamento monetario. Il numero uno della banca nazionale tedesca è preoccupato per la direzione che sta prendendo la politica commerciale degli Stati Uniti.

Sempre sul QE, secondo Vitas Vasiliauskas la Bce deve affidarsi alle linee guida già definite, mantenendo la forward guidance su QE e tassi. Il presidente della banca centrale della Lituania vorrebbe allo stesso tempo che a partire da quest’estate il board iniziasse a discutere dei tempi e dei modi con cui apportare una riduzione delle politiche di espansione monetaria, che dovrebbe avvenire prima dell’abbassamento dei tassi di interesse guida. Sul Forex, i due interventi poco accomodanti degli esponenti della Bce rafforzano leggermente l’euro, che guadagna altri 0,020 dollari sul biglietto verde a $1,0685.